L’impronta digitale permette di evitare l’uso delle paste di impronta che vengono inserite in bocca causando spesso senso di soffocamento o vomito. Si usa uno scanner intraorale che uno scanner 3D in grado di rilevare, attraverso prima l’acquisizione di un gran numero d’immagini e poi la successiva rielaborazione mediante software dedicati, le impronte dentali. Lo strumento è simile ad una grande penna che scatta tante foto. Si ottiene l’immagine tridimensionale delle arcate dentali che possono essere usate per progettare il trattamento. Diventa molto più semplice vedere i propri denti e capire i problemi che devono essere risolti

Le immagini possono essere spedite all’odontotecnico via web e possono essere spedite anche al paziente! Si possono utilizzare per lo Smile design (vedi Smile design in Odontoiatria Estetica), per visualizzare gli spostamenti ortodontici, per confrontare nel tempo i cambiamenti della dentatura.  

Lo studio utilizza lo scanner TRIOS della 3shape, il più performante attualmente presente sul mercato. 

Potrebbe interessarti anche…

  • Per poter inserire un impianto dentale c’è bisogno di un’adeguata quantità di osso. Quando questo è carente si ...

    Published On: 23/09/2022Tags: 2,1 min read
    Leggi di più
  • L’intervento chirurgico di inserimento dell’impianto può prevedere una procedura in una unica fase (monofasica) o in due fasi ...

    Published On: 25/08/2022Tags: 2,7 min read
    Leggi di più
  • Si tratta di una patologia che provoca la perdita progressiva dell’osso che circonda l’impianto ed è causata dall’infiammazione ...

    Published On: 02/08/2022Tags: 1 min read
    Leggi di più

Condividi questo contenuto